Servizio Clienti: integriamolo con i social messanger

I social messanger sono diventati una parte integrante della comunicazione tra utenti.

Whatsapp cresce di 1.000.000 di utenti al giorno contro i 190.000 di Twitter; Facebook Messanger riesce ad unire la vasta platea dei suoi 1.3 miliardi di utenti tramite chat, telefonate e videochiamate.

I servizi clienti delle aziende non possono e non devono fare a meno di sfruttare questa grade opportunità di relazione e contatto con i potenziali clienti o con i clienti stessi.

I vantaggi dell’uso di Whatsapp e Facebook Messanger stanno, oltre che nella grande platea di utilizzatori, nel fatto che permettono la creazione di messaggi privati; provate a pensare a quei clienti che vogliono relazionarsi in modo semplice e diretto con le aziende, ma mantenendo riservati o meglio one to one i loro messaggi.

Inoltre questi due canali supportano agevolmente la trasmissione di supporti informativi come video, fotografie e messaggi vocali, che arricchiscono i contenuti dei messaggi si verso l’azienda che verso il cliente.

Molto spesso, per non dire sempre, un video spiega molto meglio e più agevolmente quello che si vuole spiegare. Pensate solo a dover spiegare la rottura di un pezzo di un prodotto, per una sostituzione o un riordino, di cui non si sa esattamente il nome o magari perchè il prodotto è costituito da molti altri piccoli pezzi. Diventa un vero problema relazionarsi con il servizio clienti.
Realizzando un video si mostra direttamente il problema a cui si richiede la soluzione all’ azienda, la quale a sua volta, puo rispondere mostrando, dal vivo, come si può aggiustare il prodotto.

Ai tempi degli acquisti con un solo click, anche i servizi clienti devono essere orientati verso la velocità e la qualità del servizio ai propri utenti ovunque nel mondo.

Author

Alessandro Petracca

Laurea in economia aziendale e in marketing - vive praticamente connesso ed è pazzescamente innamorato di internet fin dalla sua creazione.